Chiang Mai, cosa vedere: Wat Lok Molee

Chiang Mai, cosa vedere: itinerario giorno per giorno

Se state cercando cosa vedere a Chiang Mai, siete proprio nel posto giusto. Ho amato questa città sin dal primo momento in cui ho camminato lungo le sue strade e so proprio cosa suggerirvi per il vostro soggiorno. Sul web si trova veramente di tutto, le cose da vedere sono numerosissime e le attività da fare veramente tante. Per questo motivo credo sia fondamentale capire cosa vedere, stabilendo giornate e piani. Tanto, lo saprete meglio di me, poi succederà sicuramente qualcosa ed i nostri piani cambieranno, ma almeno sapremo come muoverci.

Il tempo da trascorrere a Chiang Mai è di almeno 4 giorni pieni, 5 se crediamo che il viaggio possa toglierci del tempo nell’arco della giornata. Vi dico questo in quanto, come spesso ho fatto, ho considerato la città come punto d’appoggio per altra due gite fuori porta, delle quali parlerò in articoli separati.

Ma veniamo a noi.

Cosa vedere a Chiang Mai: itinerario day-by-day

Cosa vedere a Chiang Mai: Giorno 1

Wat Lok Molee
Wat Chedi Luang
La Città Vecchia

Troveremo cosa vedere a Chiang Mai il primo giorno, esattamente all’interno del quadrilatero delimitato dalle mura della Città. Se vorrete procedere come ho fatto io, mi sono recato, in prima battuta al Wat Lok Molee e successivamente al Wat Rajamontean, che si trova proprio dall’altra parte della strada. A questo punto armatevi di pazienza, Google Maps ed incamminatevi al Wat Chiang Man, un affascinante tempio risalente al 1297. Sono edifici in cui l’entrata è libera, tuttavia una donazione è sempre ben accetta. La parte più affascinante di questi posti, secondo me, è vedere i monaci eseguire i lavori di quotidiana manutenzione. Rispettosi e schivi nei confronti di noi viaggiatori.

Proseguite passando per la Piazza del Monumento ai Tre Re, per il Wat Phan Tao sino ad arrivare al Wat Chedi Luang, uno dei templi più importanti di tutta la Thailandia. Infine raggiungete il Wat Phra Singh, dove l’architettura tailandese del suo complesso non potrà lasciarvi senza parole.

Qualora non foste ancora stanchi potrete procedere, passando per il Tha Phae Gate, ingresso alla Città Vecchia, il Kad Luang, conosciuto anche come Warorot Market. Qui troverete prodotti di cui il Night Bazar, più turistico, è privo. Non perdetevi le bancarelle gastronomiche. E come dico sempre, è proprio nei mercati che si vede il vero spirito di un paese.

Piccola chicca travel blogger: qualora vi trovaste a Chiang Mai il 31 Dicembre, poco prima della mezzanotte recatevi al Tha Phae Gate, qui centinaia di persone si riuniscono per accendere e far volare le lanterne cinesi, esattamente come accade durante il Loy Krathong Lantern Festival. La data di questo festival varia ogni anno e si tiene in linea di massima a Novembre. Credo che questa sia una delle emozioni più forti che abbia mai provato in vita mia.

Cosa vedere a Chiang Mai: Giorno 2

Il Doi Suthep
Relax

Il secondo giorno alzatevi di mattina presto, uscite dall’hotel, fermate un TUK TUK  e chiedete di essere portati sino al parcheggio dell’università, da dove partono i Songtaew in direzione del Wat Phrathat Doi Suthep.

Questi pick up rossi, che se non sai cosa sono ti invito a leggere il mio articolo, forniscono un servizio da veri e propri bus. Partono appunto da una fermata in prossimità dell’Università di Chiang Mai e ad un prezzo di 60 BHT sola andata vi porteranno, sino a destinazione. Non ci sono orari, molto semplicemente partono quando sono pieni ed impiegano circa 40 minuti per arrivare.

Una volta giunti al Doi Suthep perdetevi a visitarlo in lungo ed in largo, concedetevi metà giornata, la mattinata, per poi pranzare in una delle bancarelle sul posto e scendere nuovamente con il Songtaew che i porterà esattamente da dove siete partiti.

Da questo punto potrete procedere come meglio credete, io ho deciso di tornare in direzione Old City a piedi, per scoprire un’altra parte della città ed in questo percorso mi sono imbattuto in un Cat Bar, Dog Bar ed una zona completamente nuova nei pressi del Maya Center. Questo mi ha veramente sbalordito, in quanto mi ha fatto apprezzare ancora di più la città di Chiang Mai.

Inoltre, dopo tutta la fatica del primo giorno e la camminata estenuante dall’Università sino alle mura, mi sono concesso un bel massaggio thai. Non serve andare nei più rinomati per goderne di uno di qualità. Io mi sono affidato al Sense Massage, circa € 10,00 per un’ora di massaggio. Mi ha cambiato la vita (ho fatto un massaggio di coppia con la mia ragazza, quindi non pensate male).

DOVE CENARE.

I luoghi dove cenare a Chiang Mai sono veramente tantissimi e di qualità, potrete scegliere tra ristoranti e bancarelle, tipici e intercontinentali. Mi sento di consigliare la zona centrale della Old City, nei pressi del Ristorante italiano Il Girasole, gestito da Italiani.

Oppure la zona del Tha Phae Gate e Night Bazar, dove si trova un Ristorante Giapponese non male.

Per un hamburger potrete considerare la parte interna alle mura nel lato ovest e per delle bancarelle con cibo di strada tipico nella zona nord delle mura.

Oppure nei pressi del Maya Center ci sono altre bancarelle tipiche veramente spettacolari, con tanto di artisti che cantano per strada. Insomma, ovunque vi giriate c’è veramente molto da scoprire ed assaggiare.

Cosa vedere a Chiang Mai: Giorno 3 e 4

Se state programmando cosa vedere a Chiang Mai, non dimenticatevi di considerare anche due gite fuori porta: passate una giornata scoprendo il Doi Inthanon National Park e ciò che si trova vicino ad esso ed una giornata (o mezza per chi avesse meno tempo) con gli Elefanti della zona.

Nicolo Sorsoli

Una passione: quella dei viaggi zaino in spalla. Uno dei cosiddetti backpackers, sempre alla ricerca di nuove mete e nuove storie da raccontare, con la speranza di poter trasmettere ciò che vivo a tutte le persone che leggeranno quanto scrivo.

Vedi tutte le storie

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *