Tramonto a Johannesburg

Johannesburg: una città da non sottovalutare!

Johannesburg. Jozi. Jo’burg. La Città dell’Oro è oggi conosciuta con più abbreviativi, vezzeggiativi che fanno presto comprendere quanto gli abitanti di questa città siano orgogliosi di essa: sia come simbolo della lotta contro l’Apartheid, sia come simbolo di rinascita dopo anni di oppressione. Se state cercando della buone ragioni per le quali visitare Johannesburg, sono certo che in questo articolo ed in quello successivo le troverete sicuramente!

Vi racconterei tuttavia il falso se vi dicessi che le vie di questa città infondono sicurezza e voglia di camminare in ogni suo vicolo; purtroppo non è ancora così, o almeno non a tutte le ore del giorno e non in tutti i quartieri.

Una cosa però è certa: dovrete dedicare almeno un giorno a questa città, lo dovete alla storia e lo dovete anche a voi stessi!

Andando con ordine, ritengo giusto sottolineare che il quartiere dove pernottare deve essere scelto con attenzione, questo per evitare di trovarsi in zone sperdute della città e comunque poco sicure. Se avete avuto modo di leggere i miei precedenti articoli, su altre città in altre nazioni del mondo, legavo questa scelta a questioni di comodità, dovute ai mezzi di trasporto pubblici della città stessa, in questo caso però non è così.

Per spostarsi a Johannesburg vale infatti la stessa modalità indicata per altre città, se ti sei perso il mio articolo, eccoti il link per recuperarlo e capire

 

Tornando a noi, dove è meglio soggiornare a Johannesburg?

Personalmente vi consiglierei di trovare un hotel nei quartieri di Braamfontein o Newtown. Personalmente prediligerei però (cosa che ho fatto personalmente) il quartiere di Braamfontein e potrei tranquillamente consigliarvi il Protea Hotel Parktonian, ottimo servizio a prezzi molto contenuti (anche il ristorante è ottimo, per non parlare della colazione!).

Perché ho scelto Braamfontein? Oltre alla questione sicurezza anche perché in esso si trova anche una stazione del Gautrain. Cos’è il Gautrain? Andiamo più nello specifico!

Come raggiungere Johannesburg dall’Aeroporto

L’aeroporto di Johannesburg è molto probabilmente il più importante di tutto il Sudafrica e seppur non a livello di Aeroporti Internazionali di altre parti del mondo, presenta un buon grado di sviluppo e servizi. Esso è infatti collegato in maniera egregia con il centro città. Una volta atterrati, ritirati i bagagli ed usciti dall’area interna, vi sarà sufficiente seguire le indicazioni “Train” per arrivare alla stazione di partenza del “Gautrain”. Facile intuire che il nome di questo treno deriva da “Gauteng”, nome della regione dove si trovano Johannesburg e Pretoria. Il Gautrain collega infatti l’aeroporto ad entrambe le città.

Vi sarà quindi sufficiente acquistare il biglietto dall’Aeroporto sino alla stazione di Park Station (quartiere Braamfontein), il costo non è del tutto irrisorio, noterete però un servizio ed un mezzo moderno, ne varrà quindi la pena.

Una volta raggiunta la stazione, potrete spostarvi a piedi (se rimarrete nel quartiere) oppure seguendo le indicazioni che vi ho dato nel mio precedente articolo “come muoversi all’interno di una città sudafricana”.

Cosa vedere in un giorno a Johannesburg

Ora che abbiamo visto come arrivare a Jozi e dove dormire, dobbiamo anche capire cosa ci interessa vedere e quanto tempo abbiamo intenzione di passare in questa città.

Seppur di facile intuizione già dal titolo del mio articolo, approfondiamo l’argomento con

 

Nicolo Sorsoli

Una passione: quella dei viaggi zaino in spalla. Uno dei cosiddetti backpackers, sempre alla ricerca di nuove mete e nuove storie da raccontare, con la speranza di poter trasmettere ciò che vivo a tutte le persone che leggeranno quanto scrivo.

Vedi tutte le storie

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *