Cosa vedere a Seoul: Gyeongbokgung

Cosa vedere a Seoul: luoghi ed attività nella City of the Future

Se avete appena acquistato un volo per la Corea del Sud e vi state chiedendo cosa vedere a Seoul, siete nel posto giusto. In questo articolo, cercherò di raccontarvi quanti giorni stare, cosa vedere e cosa fare in questa splendida città. Ovviamente, non potrò di certo indicarvi tutto, ma qualche zona saliente e qualche attività interessante sarà più che sufficiente per il vostro primo viaggio.

Quanti giorni rimanere a Seoul?

Prima di partire con un elenco super interessantissimo, mi piacerebbe affrontare la questione tempistica. Non esiste un vero e proprio numero di giorni consigliato per rimanere a Seoul. Questo dovremo scoprirlo noi in base alla tipologia di viaggio che amiamo fare. Io, ad esempio, amo spostarmi in diverse zone della nazione che visito, di conseguenza cerco di soffermarmi il minimo indispensabile.

E quanto è stato il mio minimo indispensabile a Seoul? 4 GIORNI. Di cui 3 trascorsi in città ed uno, come amo sempre fare, per una gita fuori porta.

Cosa vedere a Seoul: musei, templi e design moderno

Seoul è una città giovane, come la nazione che rappresenta. Eppure vanta quel fascino asiatico, dove pace ed armonia si fondono a frenesia, moda, musica, cibo… E chi più ne ha più ne metta. Ogni vicolo di Seoul è una scoperta, ma da qualche parte dovremo pur cominciare. Ecco quindi cosa mi sento di consigliarvi.

Torre di Seoul

Come ogni città che si rispetti, anche Seoul ha la sua torre. Se vi state chiedendo cos’abbia di tanto affascinante, beh, la risposta è nulla. Semplicemente vi consiglio di raggiungere la Torre di Seoul, tramite la Funivia Namsan o tramite uno dei tanti trekking che partono proprio da dove parte la funivia, per ammirare la vista della città dall’alto. Consiglio di farlo soprattutto al tramonto.

Dongdaemun Design Plaza

Futuristica, elettrizzante. In tarda sera, quando ormai il sole è calato, regala giochi di luce affascinanti. Un passaggio, all’esterno, per ammirare questa fantastica opera di design è d’obbligo.

Seodaemun Prison History Hall

Siete appassionati di musei? Questo sicuramente vi aprirà gli occhi. Una vecchia prigione di inizio 900, utilizzata dal Giappone durante la guerra, per rinchiudere i dissidenti. E poi ancora utilizzata dai dittatori coreani nel periodo post bellico. Dismessa, è divenuta una testimonianza di ciò che è stato.

Changgyeonggung, Changdeokgung e Gyeongbokgung

I Grandi Palazzi di Seoul, ricordo di un tempo che fu. Il Changgyeonggung ed il Changdeokgung saranno visitabili insieme, a poco distanza di trova invece il Gyeongbokgung. Ciò che vi consiglio è di non fermarvi ai soli palazzi ma visitare ogni singolo vicolo e di inoltrarvi sino ai giardini. Così facendo, questi palazzi sapranno regalarvi emozioni uniche.

Bukchon Hanok Village

Situato tra i Palazzi citati in precedenza, il Bukchon Hanok Village è un affollato quartiere storico, che racchiude in sé le tipiche abitazioni coreani: gli Hanok. Qui potrete seguire il percorso cittadino consigliato per ammirare i fantastici punti panoramici. E non solo, molti Hanok sono ora adibiti a GuestHouse dove passare la notte.

Jongmyo

Un fantastico Santuario racchiuso tra mura che celano dei giardini mozzafiato. Purtroppo, si può entrare solo con visite guidate, ad eccezione del sabato, quando la visita è libera.

Cosa fare a Seoul: mercati, shopping e trekking urbani

Se c’è una cosa che amo fare nelle grandi metropoli, è perdermi. Perdermi tra le vie, anche quelle meno conosciute, camminare, camminare e camminare ancora. Si scoprono negozi locali, mercati, cultura, quartieri inaspettati e tante altre sfaccettature poco conosciute delle città. È un viaggio slow. Ecco cosa vi consiglio.

Gwangjang e Namdaemun Market

Il primo è un leggendario mercato dove poter trovare tutto lo street food coreano che vorrete. Il secondo vanta invece bancarelle di ogni genere e tipo. Cibo compreso. Non camminare tra le vie di un mercato locale, in Asia, è un crimine contro l’umanità. Questa esperienza è quindi da provare assolutamente!

Canale Cheonggyecheon

Come trasformare un canale fatiscente in un’area di svago, ristoro e spettacoli. Un vero e proprio miracolo coreano. Una camminata qua è d’obbligo, soprattutto a ridosso del Natale, quando la parte finale si riempi di spettacolari luci natalizie.

Ihwa Mural Village

Se volete passare qualche ora in una zona che non sembra affatto Seoul, questo distretto fa per voi. Opere di artisti di strada si sviluppano a perdita d’occhio in questo vecchio quartiere tirato a nuovo. Se c’è una cosa in cui i Coreani sono bravi, è valorizzare una storia povera. Come ad esempio questo vecchio quatiere.

Naksan Park (Mura Cittadine)

Se state cercando un trekking urbano a Seoul, questo è quello che fa per voi. Partendo dall’Ihwa Mural Village, arrivate all’adiacente Naksan Park. Salite, sino ad arrivare alla fine degli scalini, trovandovi di fronte alle mura della città. Da qui, costeggiatele sino a tornare al cuore della Città.

Myeong-Dong

Ristoranti, boutique, cibo di strada, negozi stravaganti. Questo è il centro di Seoul. Serve aggiungere altro?

Daytrip da Seoul: Namhansanseong e Suwon

Se siete inoltre alla ricerca di una località poco distante da Seoul, che si possa visitare in giornata, eccovi due opzioni. Namhansanseong o Suwon.

A Suwon si trova una delle fortezze più visitate della Corea del Sud, in un contesto cittadino sviluppato.

Namhansanseong è invece quella che a me piace definire “oasi di pace”. Se volete capirne di più, ho scritto un articolo a doc:

Viaggio alla Fortezza di Namhansanseong: daytrip da Seoul

Spero che questo mio articolo vi abbia tolto alcune curiosità. E se Seoul vi affascina, continuare il viaggio nella Corea del Sud.

Nicolo Sorsoli

Una passione: quella dei viaggi zaino in spalla. Uno dei cosiddetti backpackers, sempre alla ricerca di nuove mete e nuove storie da raccontare, con la speranza di poter trasmettere ciò che vivo a tutte le persone che leggeranno quanto scrivo.

Vedi tutte le storie

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *