Come muoversi a Seoul: Naksan City Wall

Come muoversi a Seoul: aeroporti, metro e bus

Seoul è una di quelle città enormi; una di quelle che prima di capire come muoversi ci metti giorni. E dal mio punto di vista questo è affascinante. Strade che si aggrovigliano, fermate della metro infinite, bus ad ogni angolo e taxi che sfrecciano alla velocità della luce. Vogliamo poi parlare degli efficientissimi collegamenti con gli aeroporti? In questo articolo voglio raccontarvi come muoversi a Seoul e quali mezzi di trasporto utilizzare.

Come muoversi a Seoul

Come detto, in questo articolo cercherò di raccontarvi come muoversi a Seoul, analizzando i vari mezzi di trasporto disponibili e dandovi qualche semplice consiglio. E, se dopo aver ultimato la lettura, ci fosse ancora qualche punto oscuro, non esitate a contattarmi.

Dagli aeroporti al centro città

Gli aeroporti di Seoul sono l’Incheon Internation Airport, con un traffico di passeggeri internazionale e lo Gimpo International Airport, per voli nazionali o paesi stranieri limitrofi.

Da / Per l’Incheon International Airport

I modi principali per muoversi sulla tratta Incheon International Airport – Centro Città e viceversa sono principalmente tre:

  • A’REX Airport Express. Si tratta del classico treno che collega l’aeroporto alla Stazione Centrale di Seoul. Parte ogni 30 minuti ed il servizio va dalle 5:20 alle 23:45. Si divide in EXPRESS, il cui viaggio dura 45 minuti e costa WON 9.000 ed ALL-STOP, il quale dura invece un’ora e costa WON 5.000 circa.
  • City Limousine Buses. Ne sentirete parlare spesso in Corea del Sud. Seoul non è l’unico luogo dove troverete questo mezzo di trasporto per il tragitto da / per gli aeroporti. In sostanza nient’altro non sono che dei pullman che effettuano servizio diretto da / per l’aeroporto. Il costo va dai WON 9.000 ai WON 15.000 e molto spesso sono molto più veloci e diretti rispetto all’A’REX.
  • KAL Limousine Buses. Anche in questo caso molto diffusi in Corea. Sono Bus che collegano l’aeroporto con i maggiori hotel della città. Anche se non soggiornate negli hotel che servono, potreste vedere se il vostro alloggio è nelle vicinanze di una delle fermate che effettuano. Costo attorno ai WON 14.000

Non menzioni i Taxi in quanto, questi, come in ogni parte del mondo, sono più costosi.

Consiglio: valutate attentamente quale mezzo scegliere consultano l’app NAVER MAP. Data la vostra posizione, vi suggerirà infatti quale sarà dei due il mezzo più veloce e più economico.

Da / Per lo Gimpo International Airport

Gimpo è l’aeroporto cittadino, utilizzato per gli spostamenti nazionali. Di conseguenza è più piccolo e più facilmente raggiungibile. In questo caso possiamo utilizzare:

  • A’REX Airport Express. Questo treno oltre che a servire l’Incheon International Airport, serve anche lo Gimpo lungo la stessa tratta. In questo caso, il costo è inferiore ed è di WON 14.000 circa. Arriva ovviamente alla Seoul Central Station.
  • City / KAL Limousine. Vedi sopra; stesso concetto. Il costo va dai WON 5.000 / 7.000. Ovviamente costa meno in quanto è più vicino ed il tragitto varia in base a dove vi trovate in città.
  • Metro. Gimpo è talmente in città che ci arriva persino la metro. Di conseguenza è veramente un gioca da ragazzi raggiungerlo. Le linee che lo servono sono la 5 e la 9. Consultate l’app Naver Map per capire il tragitto ed il costo.

Muoversi in città

Una volta capito come raggiungere il centro città, non ci resta che capire come muoversi a Seoul. Ed anche in questo caso, è tutto abbastanza semplice. Il trasporto pubblico è davvero efficientissimo. Prima di procedere, vi consiglio, qualsiasi mezzo prendiate in considerazione, di acquistare una TMoney Card. Con essa potrete pagare le corse della metro e dei pullman senza dover ogni volta acquistare il biglietto o dover cercare degli spiccioli nel portafoglio. Per capire cosa sia, dove acquistarla e come funzione, ecco l’approfondimento.

TMoney Card: cos’è, dove acquistarla e come ricaricarla

Torniamo a noi ed analizziamo i mezzi di trasporto.

Metro

Parto dal mezzo più scontato, la metro. La metropolitana di Seoul, secondo Wikipedia, conta 22 linee operative e 707 stazioni. E viene utilizzata da 8 milioni di persone al giorno. Lascio intuire a voi quanto dev’essere efficiente per poter essere sfruttata in così larga scala. Non cercate di orientarvi con le cartine all’ingresso della metro, sarebbe impensabile e folle. Vi do due consigli:

  1. Utilizzate l’app Naver Map per capire quali linee prendere e soprattutto a che fermate scendere;
  2. Utilizzate l’app Visit Korea per capire a che fermata scendere e di conseguenza procedete a ritroso ricostruendo il percorso da fare.

L’app Naver Map è il Google Maps Coreano, mentre Visit Korea elenca praticamente ogni zona della città indicandovi il tragitto migliore per raggiungerla. Qui il mio articolo riguardo a queste due app.

Bus

Potrei dirvi che si dividono in rossi, verdi, blu e gialli. E poi? Voi cosa capireste? Vi ricordereste quali vanno dove? Io onestamente non mi ricorderei. Vi posso però dire che il sistema di bus è veramente capillare ed a volte conviene prendere il bus in quanto può risultare più veloce della metro. Le fermate sono ben segnalate, i numeri dei bus sono chiaramente leggibili ed il pagamento si può fare con la TMoney. Infine, per il tragitto, Naver Map saprà aiutarvi tranquillamente.

Taxi

Per come la vedo io, il Taxi è il salvavita. Non lo si prende a meno che non esista una necessità impellente. È necessario spendere parole riguardo a questo mezzo di trasporto? È semplice, uguale e caro in tutto il mondo.

Biciclette

L’idea di girare determinate zone di Seoul in bici è davvero affascinante. Vi sentite però pronti a pedalare in una megalopoli? Le stazioni di noleggio sono molto diffuse, lo sharing ancor più. Trovate maggiori info su BikeSeoul.com

 

Molto bene. Spero di avervi dato abbastanza informazioni per potervi permettere di girare in libertà e con facilità nella fantastica città di Seoul. E se aveste bisogno di altre info, non esitate a contattarmi.

Nicolo Sorsoli

Una passione: quella dei viaggi zaino in spalla. Uno dei cosiddetti backpackers, sempre alla ricerca di nuove mete e nuove storie da raccontare, con la speranza di poter trasmettere ciò che vivo a tutte le persone che leggeranno quanto scrivo.

Vedi tutte le storie

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *