Viaggio a Tokyo: Roads Untraveled!

Viaggio a Tokyo: come organizzarlo!

Mi sono innamorato, sì. Di Tokyo, come del Giappone intero. In questi casi vieni facile scrivere, riaffiorano memorie e sentimenti, ed è un po’ il motivo per cui ad ogni articolo riporto qualche piccola emozione, lo stesso motivo per il quale esiste questo sito: farvi venire voglia di partire, scoprire, visitare (dopotutto se l’ho fatto io, possiamo farlo tutti). In questo articolo vedremo come organizzare un Viaggio a Tokyo, la magnifica capitale del Giappone.

Qualora voleste avere qualche informazioni più dettagliata della città, in termini culturali, qualche geniaccio ha scritto la pagina di Wikipedia, non vedo quindi perché ripetermi (qui il link).

Viaggio a Tokyo: capire dove alloggiare!

Per ogni posto che visiterete nella vostra vita, esiste più o meno uno schema da seguire per poter organizzare il viaggio nel migliore dei modi. O almeno questo è quello che mi ripeto io. E per organizzare al meglio un viaggio a Tokyo, il primo step fondamentale, sarà capire dove alloggiare. Il posto in cui dormirete sarà altresì il vostro punto di riferimento, di partenza. Se dovesse essere distante da ciò che siete interessati a vedere o dovesse essere collegato male con il resto della città, sicuramente vi farà perdere un sacco di tempo e denaro. Questo soprattutto in una città grande come Tokyo.

Nel caso specifico di Tokyo, che presenta numerosi punti che potrebbero interessarvi, la scelta più intelligente sarà trovare un alloggio vicino alle stazioni principali della città. O almeno nello stesso quartiere. Così facendo ci sarà più facile raggiungere ogni parte della città.

I quartieri migliori dove dormire sono quelli dove si trovano la Shinjuku Station o la Tokyo Station. Queste due zone vantano alloggi leggermente più costosi, tuttavia dovendo ridurre al minimo gli spostamenti e potendo sfruttare i mezzi pubblici, guadagnerete quanto speso in tempo.

Viaggio a Tokyo: come muoversi!

Capito dove alloggiare, per poter pianificare al meglio il proprio itinerario e per ridurre al minimo gli sprechi di tempo, dovremo sapere come muoverci all'interno della città. Tokyo vanta una rete di mezzi di trasporto pubblico straordinaria: efficienti, puntuali, puliti e soprattutto tranquilli. Vi stupirete di quanto silenzio ci possa essere su un vagone di una metro colmo di gente all'ora di punta.

Per affrontare al meglio questo argomento, analizzando i vari mezzi di trasporto, ho dedicato un intero articolo. Prima di proseguire, leggete quindi "Come muoversi a Tokyo: consigli riguardo ai mezzi di trasporto pubblici!". 

Utilizzare Google Maps.

Seppur possa sembrare un off-topic, prima di proseguire vorrei approfondire ulteriormente l'argomento "Come muoversi a Tokyo". Avete mai utilizzato Google Maps per spostarvi a piedi da un punto all'altro della città? Immagino proprio di sì! Ho voluto quindi creare un articolo ad hoc, magari più utile per i non giovanissimi con meno dimestichezza, per farvi vedere quanto sia preciso Google Maps a Tokyo. E soprattutto quanto può aiutarci! Se vi interessa, ecco il mio articolo "Come usare Google Maps: esempio pratici a Tokyo".

Viaggio a Tokyo: organizzare l'itinerario!

Una volta capito come muoversi e dove alloggiare, arriviamo al punto più interessante dell'organizzazione: l'itinerario. Capire cosa voler vedere all'interno di una città immensa come Tokyo è davvero tosta, ci sono un sacco di cose. Per questo motivo, prima di organizzare l'itinerario, appuntatevi ciò che non volete assolutamente perdervi. Questo vi renderà più semplice inserire poi questi punti all'interno dei vari giorni. Volete qualche consiglio? Ecco cosa non mi perderei per nulla al mondo a Tokyo.

I quartieri da non perdere a Tokyo
Akihabara

il quartiere dell’elettronica, del famosissimo Mandarake e del Gundam Café;

 

Ueno

un concentrato di templi, santuari, musei districati attorno allo zoo della città;

 

Asakusa

con il suo Gate mozzafiato e il Tokyo Skytree;

 

Ikebukuro

dove sorge la Sunshine City e dove troverete lo Store ufficiale dei Pokèmon;

 

Harajaku

per camminare tra le vie dello Yoyogi Park e vedere i cosplay degli Anime Giapponesi, lungo la Takeshita Dori;

Shinjuku

dove ergono i grattacieli;

Shibuya

tra i colori degli immensi cartelli pubblicitari e i passaggi pedonali infiniti, fermati solo dai drift di Fast & Furious 3;

Marunouchi

dove svetta il Palazzo ed i Giardini Imperiali;

Shiodome / Shimbashi

con la Tokyo Tower e lo Zojoji Temple.

Diversamente da come fanno in molti, ho preferito indicare i quartieri anziché i luoghi in sé. Perché? Perché molto semplicemente, una volta individuato il quartiere, vi sarà più semplice approfondire tutto ciò che si trova in quel determinato quartiere.

Quanti giorni dedicare a Tokyo.

I più attenti avranno notato che ho elencato 9 quartieri. Non sono di certo pochi. Ma non sono nemmeno impossibili. Quindi quanto tempo varrà la pena dedicare ad una città come Tokyo? Quanto mi servirà per vedere tutti questi posti? Una vera risposta non credo esista. Dipende da come siamo fatti, da cosa vogliamo vedere. Io, ad esempio, come viaggiatore, oltre ai luoghi più famosi, considero fondamentale ritagliarmi del tempo per camminare, tra le vie, ed osservare ciò che mi circonda, per capire realmente lo spirito di un paese. Non solo, in un viaggio non dedico mai troppo tempo ad una sola città mi ritaglio del tempo anche per altre zone della Nazione in cui vado.

La mia risposta, quindi, è: dedicate 3 / 4 giorni a Tokyo. Se invece il vostro viaggio prevedesse di rimanere più a lungo a Tokyo, consiglio di affidarsi al fantastico sito japan-guide.com (in inglese), che elenca numerose attrattive e dispensa ottimi consigli; potrete quindi unire i quartieri da me elencati al altre piccole chicche.

Cosa vedere.

Per poter organizzare al meglio l'itinerario del vostro Viaggio a Tokyo e per consigli su cosa vedere nel dettaglio ho deciso di approfondire l'argomento. Per aiutarvi, ho creato un articolo ad hoc, prima di proseguire leggete quindi il mio articolo: "Cosa vedere a Tokyo: itinerario giorno per giorno!" .

In questo articolo, oltre che a capire come organizzare l'itinerario, vi indicherò anche cosa vedere, i veri e propri must-see della Capitale Giapponese.

 

Nicolo Sorsoli

Una passione: quella dei viaggi zaino in spalla. Uno dei cosiddetti backpackers, sempre alla ricerca di nuove mete e nuove storie da raccontare, con la speranza di poter trasmettere ciò che vivo a tutte le persone che leggeranno quanto scrivo.

Vedi tutte le storie

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *