Come usare Google Maps: View from Hama Rikyu Gardens

Come usare Google Maps: esempi pratici a Tokyo!

Arrivati ormai nel 2020, credo che chiunque sia in grado di usare Google Maps. Sia per spostamenti con mezzi pubblici, sia per spostamenti con auto. Tuttavia, ho scritto questo articolo per approfondire l'argomento e capire come usare Google Maps in ambienti immensi come potrebbe essere la città di Tokyo. Focalizzandomi soprattutto su spostamenti con metro, JR Line ed altri mezzi pubblici in generale.

Come usare Google Maps: la scelta del mezzo di trasporto a Tokyo!

Se avete letto il mio articolo "Come muoversi a Tokyo", avrete potuto notare che ci sono diversi mezzi di trasporto, alcuni dei quali si sovrappongono tra loro. Questo succede soprattutto tra Metro e JR Line. Ma come si può capire quale delle due linee optare? Quale quella più economica? Quale quella più veloce?

Scegliere tra JR Line e Metro.

Non sapete quale dei due mezzi prendere? Consultate Google Maps. Sì, Google Maps potrebbe salvarvi la vita e vi assicuro che gli stessi abitanti di Tokyo lo utilizzano per capire quale linea della metro, quale della JR o quale strada prendere a piedi per essere più rapidi. Ovviamente ciò richiede l’utilizzo di uno smartphone (chi non ce l’ha al giorno d’oggi?) e di una connessione internet (qui troverete l’articolo su come reperire una SIM per il solo traffico internet in Giappone), condizioni piuttosto facili. Cercare di capire infatti una cartina è ben più complicato di quanto sembri, a meno che non vi siate abituati al sistema, ma credo che questo richieda qualche giorno in più rispetto al vostro soggiorno. Probabilmente molti viaggiatori storceranno il naso per questa soluzione 2.0, che ritengo decisamente efficace, ma visto che c’è la possibilità concreta di usare la tecnologia non vedo perché farne a meno.

In alternativa ricordatevi che siete in Giappone, potrete chiedere informazioni alla prima persona che vi passa accanto e vi assicuro che, chiunque essa sia, vi saprà aiutare al costo di accompagnarvi personalmente nel luogo in cui dovrete andare. E può anche darsi che sia la persona stessa ad avvicinarsi a voi per chiedervi se avete bisogno di aiuto, qualora vi vedesse un po’ spaesati. E questo non è uno dei tanti luoghi comuni giapponesi, è un’esperienza che mi è capitata personalmente (seppur a Kyoto e non a Tokyo).

Spostarsi a piedi.

Google Maps si rende davvero utile quando dobbiamo decidere quale linea prendere, ma soprattutto quando dobbiamo spostarci da un punto all'altro della città, a piedi. Perdersi tra le mille strade di Tokyo è veramente un gioco da ragazzi. Dovete inoltre sapere che le strade della città non sono del tutto organizzate benissimo. Quindi orientarsi è davvero difficile.

Come usare Google Maps: esempi pratici.

Credo sia opportuno, per capire meglio l'articolo, fare degli esempi pratici e vedere con le immagini che vedremmo sul nostro smartphone com'è la situazione.

Esempi pratici per spostamenti a piedi.

Immaginiamo di essere usciti dal nostro hotel, a Shinjuku, e presi dalla curiosità esserci spinti sino a Shibuya, camminando ed avendo visto mille posticini diversi. Sì. Molti di voi penseranno che come ci sono arrivati ci sapranno anche tornare, auguri. Per una rapida soluzione, Google Maps, Indicazioni Stradali, da “La tua posizione” (come partenza, scelta comunque predefinita) a  “Shinjuku **** Hotel” (come arrivo). Clicchiamo sull’omino, analizziamo le varie vie, scegliamo quella per noi migliore e attiviamo la guida.

Nell’esempio qui sotto, per comodità, ho inserito come Partenza e Arrivo, solamente il nome dei quartieri, in quanto non mi trovo fisicamente a Tokyo nel momento in cui sto scrivendo l’articolo, tuttavia sapete benissimo che sarà opportuno inserire la via corretta.

Screenshot esempio Google Maps Tokyo

E se pensate che 47 minuti a piedi siano tanti beh, sì, sono tanti, ma questa è una delle passeggiate notturne che mi sono fatto ed assicuro che ne vale la pena.

Esempi pratici per spostamenti con i mezzi pubblici.

Anche in questo caso usiamo “La tua posizione” e cerchiamo l’indirizzo di destinazione, clicchiamo sull’immagine del treno e ci verranno proposte più soluzioni:

Screenshot esempio Google Maps Tokyo Mezzi Pubblici

ILe soluzioni che Google ci consiglia sono queste:

  • prendere un pullman, tragitto 22 minuti e costo 210 JPY;
  • utizzare la metro, indicata con una lettera con cerchio colorato. Tragitto sempre 22 minuti, però più conveniente: 170 JPY;
  • infine abbiamo la JR Line, più precisamente la Yamanote Line. Tragitto leggermente più lungo, ma più conveniente di tutti: 160 JPY. Ricordiamoci poi che, in caso avessimo il JR PASS la corsa è completamente gratuita

In questo caso mi sembra quindi ovvio optare per la terza soluzione, cliccandoci Google Maps vi indicherà la strada a piedi da fare per arrivare alla stazione più vicina, il numero di fermate da saltare, la stazione a cui scendere e nuovamente l'ulteriore strada a piedi da fare per arrivare a destinazione (cosa volete di più?).

Lo stesso metodo è ovviamente utilizzabile in qualsiasi posto ci si trovi, per tragitti più brevi ed anche più lunghi.

Come usare Google Maps: consigli utili. 

Assicuratevi che il posto che andrete a cliccare come destinazione corrisponda a quello da voi desiderato; per far ciò è meglio prima cercarlo sul web e confrontare che le vie corrispondano. Inoltre molte volte, solamente cercandolo dal web, Google dà comunque la possibilità di aprire le Maps e calcolare il percorso.

Una volta avviata la guida, spegnete pure il traffico dati. Google Maps funzione con il GPS e usa il traffico dati solamente per calcolare il percorso. Così facendo, in caso aveste una SIM come consigliato, vi potrà durare sicuramente più a lungo.

Nicolo Sorsoli

Una passione: quella dei viaggi zaino in spalla. Uno dei cosiddetti backpackers, sempre alla ricerca di nuove mete e nuove storie da raccontare, con la speranza di poter trasmettere ciò che vivo a tutte le persone che leggeranno quanto scrivo.

Vedi tutte le storie

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *