Quartiere scenico di Cape Town: Bo Kaap

Dove dormire a Cape Town: Madre del Sudafrica

State cercando dove pernottare a Cape Town? Beh, come darvi torto, questa è una di quelle classiche domande che ci siamo posti un po' tutti prima di partire.

Ma andiamo con calma, era il lontano 1652, quando Jan van Riebeeck fondò la prima Colonia Europea al Capo. Quella colonia, anni dopo, sarebbe diventata quella che è oggi la Madre di tutto il Sudafrica: Cape Town (Città del Capo).

Non voglio soffermarmi e commentare se questo sbarco sia stato un bene od un male, in quanto ci sarebbero argomentazioni a favore di entrambi le parti, posso però dire che ad oggi, Cape Town, ha un fascino impagabile. Seppur si respiri un’aria completamente diversa dal resto del Sudafrica, allo stesso tempo non si potrebbe assolutamente dire che si sta camminando tra le vie di un'altra nazione, una contraddizione che pochi posti  possono vantare.

Arrivarci è veramente una sciocchezza, è probabilmente una della meglio servite città sudafricane. E spostarsi lo è altrettanto. Vi basterà quindi leggere il mio articolo “Come muoversi in Sudafrica” e “Come muoversi all’interno di una città sudafricana” per farvene un’idea ben chiara.

Considerata quindi l’importanza storica ed il fascino di questa città, non credo possa esistere un viaggio in Sudafrica senza passare da Cape Town (preferisco chiamarla così, in quanto il suono di “Città del Capo” non mi piace molto).

Cerchiamo quindi di andare un po' più a fondo.

Dove dormire a Cape Town.

Dopo le esperienze in metropoli come Pechino, Shanghai, Tokyo, Bangkok, eccetera, eccetera, do sempre grande importanza alla scelta dell’alloggio, soprattutto della zona dove si trova quest’ultimo. Lo faccio per fare in modo di trovarmi in una zona centrale, che mi permetta di spostarmi comodamente. Per capire dove dormire a Cape Town la questione si fa un attimo diversa; rispetto alle città citate, le dimensioni sono decisamente ridotte ed un fattore predominante nella scelta dell’alloggio è senz’ombra di dubbio la sicurezza.

È inutile nascondere che, essendo in Sudafrica, un occhio lo dobbiamo tenere sempre aperto. E' facile intuire che le zone migliori dove soggiornare siano i quartieri centrali e più turistici, che sono:

City Bowl

È il vero e proprio centro cittadino, più che essere un quartiere è un “contenitore di quartieri” in quanto include numerose zone che vedremo una per una. Per comodità, in questo elenco, lo assoceremo al City Centre. Si trovano discreti hotel e c’è soprattutto molta vita, grazie a Long Street, Greenmarket Square e a numerosi locali.

Bo-Kaap

Il quartiere di Bo-Kaap deve la sua fama alle sceniche casette colorate ognuna di una tinta diversa. Davvero spettacolare. Grazie a questa combinazione girare tra le sue vie è davvero fantastico. Qui troverete principalmente ostelli, guest-house e qualche piccolo hotel.

Gardens

Non troppo lontano dal City Centre e da Bo-Kaap, Gardens offre graziosi sistemazioni tra B&B, ostelli e guesthouse. Si trova inoltre in collina, permettendovi di avere davvero una vista fantastica della città.

Victoria & Alfred Waterfront

Senz’ombra di dubbio il fiore all’occhiello europeo di Cape Town. Ristoranti lussuosi, hotel idem ed un centro commerciale all’ultimo grido. Vogliamo poi parlare della ruota panoramica? Soggiornare qui richiederà un certo esborso di denaro, ma la zona è davvero molto bella.

De Waterkant

Un buon quartiere dove soggiornare, tra City Centre, Bo-Kaap e V&A Waterfront.

Sea Point

Cominciamo a spostarci dal centro per arrivare sulle spiagge di Cape Town. Personalmente il mio quartiere preferito, dove ho deciso di alloggiare. L’ho trovato sicuro, pulito e comodo, e la sua vicinanza al mare ha qualcosa di magico. Sono inoltre presenti numerosi ristoranti e locali. In questo caso la vostra scelta potrà ricadere su hotel lussuosi, per i portafogli più spessi, o su accoglienti guesthouse o B&B.

Nonostante ci siano altri quartieri (ovviamente) a Cape Town, io personalmente sceglierei uno tra questi, dando preferenza a Sea Point, V&A Waterfront o City Centre. Per ragioni di sicurezza, escluderei altre zone.

Cosa fare e cosa vedere a Cape Town.

A causa di alcune complicazioni di viaggio, il mio soggiorno a Cape Town è stato decisamente più lungo del previsto; da una parte l’ho ritenuto noioso, in quanto non amo fermarmi troppo nello stesso posto quando sono in viaggio, dall’altra posso vantare di aver visto una buona parte delle cose che c’erano da vedere, concedendomi anche qualche attimo di relax, che in un viaggio del genere, non è affatto male.

Grazie a questa mia esperienza, ritengo doveroso dedicare più spazio e più tempo a tutte i luoghi fantastici della Città Madre.

Eccovi quindi un mio articolo ad hoc:

Nicolo Sorsoli

Una passione: quella dei viaggi zaino in spalla. Uno dei cosiddetti backpackers, sempre alla ricerca di nuove mete e nuove storie da raccontare, con la speranza di poter trasmettere ciò che vivo a tutte le persone che leggeranno quanto scrivo.

Vedi tutte le storie

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *