Costiera Amalfitana in scooter: noleggio da Napoli

Costiera Amalfitana in Scooter: Noleggio da Napoli

Vi stuzzica l’idea di percorrere la Costiera Amalfitana in scooter? Magari di farlo in un solo giorno partendo da Napoli? Beh se non potete permettervi la barca, secondo me avete scelto (assieme alla moto) il mezzo migliore.

In questo articolo voglio raccontarvi la mia esperienza, con partenza da Napoli sino al primo paese della Costiera Amalfitana: Positano – passando ovviamente da Sorrento e dai Paesi Vesuviani. Se state cercando informazioni riguardo a più giorni in Costiera, purtroppo questo articolo non fa al caso vostro, in quanto parlerò soltanto di un’organizzazione per 1 / 2 giorni, non di più.

Noleggiare lo scooter: da Napoli o dalla Costiera?

A meno che non siate del posto, immagino che lo scooter lo dobbiate per forza di cose noleggiare. Fino a qua, nessun problema. Sono molto le agenzie che si occupano di noleggiare uno scooter e quindi troverete senz’ombra di dubbio quello che fa al caso vostro.

Ora sorge la domanda principale: lo scooter lo noleggio a Napoli o direttamente in Costiera? Beh, una risposta esatta non esiste, come sono certo potrete comprendere. Ci sono però dei pro e dei contro.

Noleggiare lo scooter in Costiera – Pro e contro.

Pro. Noleggiare lo scooter in Costiera vi farà risparmiare un sacco di tempo per strada. Tenete infatti presente che per percorrere il tratto stradala Napoli – Sorrento sono necessarie circa 2 ore, alle quali aggiungere altri 30 minuti per arrivare a Positano. Ed è un tratto molto stancante psicologicamente.

Contro. I costi della Costiera sono veramente proibitivi, in tutti i campi. Di conseguenza trovare un noleggio con prezzi abbordabili è complesso. Se poi siamo in alta stagione, anche la disponibilità scarseggia.

Consiglio. Tenete presente, qualora foste a Napoli, che il metodo migliore e più economico è raggiungere Sorrento con la Ferrovia Circuvesuviana e noleggiare lo scooter proprio qua (e Sorrento non figura ancora come Costiera).

Noleggiare lo scooter a Napoli – Pro e contro.

Pro. Prezzo e disponibilità. Napoli pullula di noleggi di Scooter, io mi sono affidato a Gallo Sprint e lo consiglio vivamente. Seri, disponibili, onesti, ottimi prezzi ed ottimi mezzi.

Contro. Qua apriamo un mondo. Se non avete mai guidato a Napoli, be allora fate il segno della croce e cominciate a guidare come gli altri se non volete essere investiti dalla folla di scooter per strada. Sembrerà una barzelletta ma a Napoli non si guida come nel resto dell’Italia. Quindi: osservate, imparate ed adeguatevi.

Un altro punto a sfavore è la distanza. Da Napoli a Sorrento dovrete passare per il centro dei Paesi Vesuviani (se vorrete evitare l’autostrada – sempre molto affollata). Le strade ciotolate, i tram, il traffico e lo stile di guida locale di certo non aiutano. Preparatevi psicologicamente a due ore toste.

Costiera Amalfitana in Scooter da Napoli: l’itinerario.

Una volta deciso dove noleggiare lo scooter, potrete cominciare l’avventura.

Partendo dalla “Costiera”, seppur non sia ancora Costiera Amalfitana, consiglio di far partire il vostro tour da Sorrento. Da qui passare a Positano ed in fila tutti i paesini della Costiera sino a Vietri sul Mare.

Consiglio: impostate il navigatore, togliendo le opzioni “Autostrade” e “Strade con Pedaggio” e vedrete che si delineerà un itinerario a picco sul mare.

Partendo da Napoli, le prime due ore attraverserete i centri di Portici, Ercolano, Torre del Greco, Torre Annunziata, Pompei, Castellamare di Stabia, Vico Equense e da qui, finalmente, Sorrento. Fino a Sorrento il mare lo vedrete solamente in lontananza, potrete però ammirare palazzi storici e centri dal sapore retrò – dove l’Italia sembra essersi fermata negli anni ‘80. Purtroppo non sempre è positivo: sono molto gli edifici abbandonati, fatiscenti, sporchi. La manutenzione delle strade è scarsa, se non inesistente e la sporcizia dilaga. Bello? No, per nulla. Personalmente mi ha ricordato i sobborghi di Johannesburg (in Sudafrica). Ma credo sia necessario vederlo di persona. In un viaggio è corretto vedere tutto e farsi un’idea di ciò che c’è fuori dalle strade turistiche.

Una volta arrivati a Sorrento la situazione cambia drasticamente. Gli edifici sono moderni, curati, le strade ottime e di immondizia per strada non se ne vede. Gli hotel sono tutti 4 – 5 stelle ed i costi lievitano. La strada che scollina per poi scender e Positano è affascinante e vorrete fermarvi ogni 100 mt a scattare fotografie. Questo sì, sarà davvero molto affascinante.

Da Positano potrete sviluppare l’itinerario che preferirete: qualsiasi paesino scegliate di visitare sarà unico. E perché no, considerate anche un tuffo in mare toccando le nere sabbie vulcaniche e assaporando il sale dell’acqua.

Tempistiche di percorrenza

Qualora abbiate optato per vedere la Costiera in un giorno partendo da Napoli, beh lasciatevi dire che nulla è impossibile ma è davvero molto difficile. E l’ho dovuto imparare sulla mia pelle. Per farlo non dovrete fermarvi in nessun paesino e dovrete calcolare almeno 8 ore in sella. Insomma, così perde un po’ di fascino.

La cosa più facile è scegliere due / tre paesini e vedere quelli: io ho scelto Sorrento e Positano, per poi far ritorno a Napoli. Partenza da Napoli ore 10:00 ritorno ore 21:00. Sosta di 1 ora 30 minuti a Sorrento e di 2 ore a Positano.

Qualora invece partiate già dalla costiera (Sorrento), avrete più forze, potrete quindi percorrere più strada ed avrete occasione di fermarvi in più località. Credo sia inutile elencare i paesi della Costiera Amalfitana che vale la pena vedere: tutti.

 

 

Nicolo Sorsoli

Una passione: quella dei viaggi zaino in spalla. Uno dei cosiddetti backpackers, sempre alla ricerca di nuove mete e nuove storie da raccontare, con la speranza di poter trasmettere ciò che vivo a tutte le persone che leggeranno quanto scrivo.

Vedi tutte le storie

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *