Come muoversi a Kyoto: Ninna-ji Entrance covered by snow

Come muoversi a Kyoto: info utili sui trasporti!

Se state cercando informazioni utili per capire come muoversi a Kyoto, che mezzi di trasporto utilizzare o come arrivare in questa fantastica città, siete nel posto giusto. In questo articolo tratterò tutti questi punti.

Come arrivare a Kyoto.

Raggiungere Kyoto è veramente un gioco da ragazzi. La partenza da Tokyo è sicuramente l’opzione più semplice. Kyoto è collegata egregiamente dal sistema ferroviario (dagli Shinkansen), i velocissimi treni giapponesi, che potrete sfruttare anche grazie al vostro JRP. Ovviamente sono presenti anche bus notturni, che mi sento però di sconsigliare. Se invece vi trovaste in altre regioni del Giappone, HyperDia vi saprà consigliare al meglio quale mezzo utilizzare.

Come muoversi a Kyoto.

Kyoto è completamente diversa da Tokyo, e questo lo si capisce anche dai mezzi di trasporto. Per capire come muoversi a Kyoto ho deciso quindi di approfondire ogni mezzo di trasporto, in maniera tale da rendervi l'organizzazione molto facile.

La metro.

Kyoto è servita da due linee metropolitane:

  • la Karasuma, che attraversa la città da nord a sud;
  • la Tozai, che la attraversa da est a ovest, ed interseca l’altra linea proprio in prossimità di Via Karasuma e Via Oike.

Seppur possano sembrare poche, queste due linee offrono un ottimo  servizio e se usate sapientemente vi permetteranno di visitare la città in maniera comoda, unendo quindi qualche tratto a piedi con qualche tratto in metro.

I bus.

La rete coperta dai bus a Kyoto è veramente impressionante. Non vi sarà infatti difficile visitare i punti principali sfruttando questi mezzi di trasporto. I bus che vedrete maggiormente sono quelli della linea Verde, che coprono il centro città, e quelli della linea Rossa, che coprono la parte più esterna.

Il costo della corsa è fisso e corrisponde a 230 Yen che dovrete pagare alla discesa. Al contrario di quanto succede in Italia, infatti, dovrete salire sul pullman dalla porta centrale o posteriore e sarà possibile scendere solamente dalla porta anteriore e pagare così il corrispettivo della corsa (se non avete moneta non disperate, ci sono delle macchinette apposta oppure chiedete all’autista).

Un problema che potreste riscontrare utilizzando i bus è quello di non azzeccare la fermata corretta e di rimanere tra la folla (in quanto i pullman sono molto pieni, soprattutto durante le festività). Non abbiate comunque timore, se non sapete dove scendere: chiedete (meglio facendo vedere qualche immagine o il nome scritto del posto, non è detto che l’autista o a chi chiedete informazioni sappia l’inglese).

Ricordate: che siate in attesa della Metro o del Bus, rispettate la fila! Siete in Giappone, non in Italia.

Taxi.

Mi sembra il caso di spendere poche parole a riguardo, sono più cari ma più veloci (e più comodi ovviamente).

Bici a noleggio ed a piedi.

Rimangono i metodi più affascinanti per girare una città e sono comunque fattibili. Il mio consiglio è quello di abbinare qualche sana camminata alla metro o a qualche breve corsa sui pullman. Così facendo state pur sicuri che vivrete Kyoto al meglio.

Dove dormire a Kyoto

Seppur sia un off-topic, dopo che avrete capito come muovervi, vi sarà anche più semplice capire dove dormire. Consiglio di cercare un alloggio in prossimità di Via Shijo (che è proprio al centro) o comunque vicino alle fermate della metro. Se poi non saprete quale pullman prendere o a quale fermate della metro scendere, ricordate il vostro amico Google Maps.

Nicolo Sorsoli

Una passione: quella dei viaggi zaino in spalla. Uno dei cosiddetti backpackers, sempre alla ricerca di nuove mete e nuove storie da raccontare, con la speranza di poter trasmettere ciò che vivo a tutte le persone che leggeranno quanto scrivo.

Vedi tutte le storie

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *