Come muoversi in Corea del Sud: Seoul, City Traffic

Come muoversi in Corea del Sud: treni, bus e altri mezzi

Se siete alle prese con l’organizzazione del vostro prossimo viaggio e state cercando di capire COME MUOVERSI IN COREA DEL SUD, siete arrivati nel posto giusto. In questo articolo cercherò di elencarvi, in maniera sintetica ma precisa, quali sono i mezzi principali. I più comodi, più veloci e più economici per spostarsi all’interno delle vie del Paese.

Come muoversi in Corea del Sud

Una delle cose che ho amato sin da subito, sin da quando ho cominciato a pensare alla Corea del Sud, è senz’ombra di dubbio l’organizzazione dei suoi mezzi di trasporto: capillare, semplice, dettagliata, precisa e puntuale. Per questo organizzare lo spostamento da una città all’altra, sarà veramente un gioco da ragazzi. Ma vediamoli nel dettaglio.

Treno

L’organizzazione ferroviaria, la puntualità, la pulizia e la struttura in generale mi fa dire con certezza che, qualora stiate valutando uno spostamento da una città all’altra, questo sia senz’ombra di dubbio il mezzo migliore. Potrete raggiungere qualsiasi punto della Penisola Coreana con facilità ed al massimo integrando con qualche bus. In linea generale, le informazioni nelle stazioni sono sempre sia in Lingua Coreana sia in Lingua Inglese, quindi anche la comprensione non sarà complessa. Il sistema ferroviario è gestito dalla compagnia nazionale Korail ed è possibile acquistare i biglietti del treno direttamente sul loro sito web (anche per gli stranieri). QUI IL LINK.

Per chi avesse intenzione di prendere più volte il treno, è a disposizione anche il KORAIL PASS (KR Pass). Ovvero un pass per i soli viaggiatori stranieri che permette, dietro al corrispettivo di una somma iniziale, di poter usufruire del sistema ferroviario più volte in un dato lasso di tempo. Trovate maggiori informazioni e dettagli riguardo a durata e costi direttamente sul sito web. QUI IL LINK.

Tra le tratte più comode e più gettonate in treno, c’è sicuramente la via Seul – Busan.

Bus

Il sistema nazionale dei pullman è decisamente ben sviluppato, potrete arrivare ovunque. Tuttavia potrebbero nascere problemi di natura linguistica, in quanto non tutte le fermate sono segnalate in inglese e molto spesso gli autisti non parlano la vostra lingua. Per questo è molto utile raccogliere quante più informazioni possibili presso i Visitors Centres ed inoltre scaricare l’app Naver Map, decisamente completa ed accurata. Vi darà tutte le informazioni del caso riguardo a durata, bus da prendere, costo e numero di fermate.

Per quanto riguardo i lunghi spostamenti, l’orario e le rotte dei bus possono essere verificati sul sito KOBUS e come al solito consiglio di prenotare il vostro posto a sedere per tempo, in caso stiate programmando lunghe distanze.

Riguardo invece i bus cittadini, affidatevi a NAVER MAP per capire quale linea prendere in base alla vostra destinazione. Per pagare, portatevi sempre con voi delle monetine oppure, opzione più comoda, fate una T-MONEY CARD.

Traghetto

Come ben saprete, la Corea del Sud vanta un numero infinito di isole. Esse sono collegate tra di loro ed alla penisola grazie ad un ottimo servizio di traghetti. Il tragitto più famoso è sicuramente quello per arrivare sulla fantastica Isola di Jeju. Anche se considerata la durata ed il costo risulta essere piuttosto scomodo. Tramite determinate rotte, la Corea del Sud è anche collegata a Cina e Giappone.

Aereo

Ci sono veramente pochi casi per i quali valga la pena prendere un aereo per spostarsi all’interno della Corea del Sud. Uno di questi è ad esempio raggiungere l’Isola di Jeju. È comunque possibile usufruire dell’aereo anche per altre rotte, per chi lo desiderasse. Alcune linee interne sono la Korean Air, la Jeju Air, la T’way, la Easter Jet, la Jin Air, la Air Seoul, l’Asiana Airlines oppure la Air Busan. Come potrete notare, la nazione è piccola, ma servita da un numero elevato di compagnie aeree.

Automobile

Se il vostro viaggio prevede la visita delle grandi metropoli, noleggiare un’auto non ha decisamente senso. Al contrario, se volete immergervi nella campagna coreana potrebbe essere più comodo. Personalmente, per un primo viaggio in Corea del Sud, lo sconsiglio.

Nicolo Sorsoli

Una passione: quella dei viaggi zaino in spalla. Uno dei cosiddetti backpackers, sempre alla ricerca di nuove mete e nuove storie da raccontare, con la speranza di poter trasmettere ciò che vivo a tutte le persone che leggeranno quanto scrivo.

Vedi tutte le storie

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *