Visto per la Cina: come procurarselo

Visto per la Cina: come procurarselo e quale scegliere

Se state cercando informazioni utili per ottenere il Visto per la Cina, siete finalmente approdati nel posto giusto. Per poter entrare nella Repubblica Popolare Cinese, salvo casi eccezionali, è necessario infatti richiedere un permesso che ci consentirà di varcare i confini.

Le tipologie di Visto emesse sono varie e non tutte ci potranno essere concesse facilmente.

Per ora, però, visto che il nostro è dopotutto un viaggio alla scoperta della cultura, della storia, delle tradizioni e di altri mille aspetti, dovremo chiedere (e qui ci concentreremo) un Visto Turistico (Categoria L).

Visto per la Cina: Turistico Categoria L

Come ogni Visto, anche quello cinese ha una validità prestabilita, dopo la quale non sarà più possibile entrare nel Paese. In fase di acquisto inoltre dovremo anche specificare il numero di entrate che intendiamo fare nel periodo di validità dello stesso, che sia una, due o multiple. L’entrata viene ovviamente conteggiata quando dalla Cina usciamo per altre mete e poi rientriamo (compreso Hong Kong).

In Italia, per evitare di appoggiarci ad agenzie (che ci farebbero pagare il Visto con ovviamente una maggiorazione), possiamo andare direttamente ai centri abilitati all’emissione, che si trovano solamente a Roma e a Milano.

Questi centri offrono la possibilità di prendere appuntamento sia per la richiesta di emissione del Visto, sia per il ritiro (che sarà possibile ricevere anche tramite posta).

Prendendo come esempio il centro di Milano, eccovi alcune informazioni utili:

Dai link avrete capito che il sito sul quale dobbiamo basarci è Visa For China.org, dal quale sarà sufficiente scegliere il paese ed il centro al quale siamo interessati.

Una volta  compresi i tempi di emissione e le tariffe, potremo procedere, sempre tramite il sito, alla guida passo per passo per richiedere il VISTO.

Una volta compilati i campi necessari, dato il consenso alle informative della seconda pagina, ci troveremo di fronte alla sezione più importante di tutte, che sarà basilare per la buona riuscita dell’emissione del Visto, ovvero quella relativa ai documenti che dovremo allegare alla nostra richiesta. 

Leggete con attenzione ciò che è necessario, compreso il modulo da scaricare, da compilare in ogni sua parte, e preparateli meticolosamente.

Parte ancor più importante sarà costituita dai documenti di supporto, ovvero prenotazione dei Voli A/R (o comunque di andata e di uscita dalla Cina) e, a meno che non soggiornaste da qualche amico, prenotazioni alberghiere indicate in maniera chiara giorno per giorno. In questo caso è preferibile creare un documento in Word, poi da stampare ed allegare al modulo principale. Qualora non soggiornaste in Hotel ma, come detto prima, da un amico, sarà necessario presentare una lettera di invito.

Tutto quanto vi sto dicendo è indicato ed è FONDAMENTALE! Non dimenticatevi nulla, in quanto qualora lo faceste verrete rimandati indietro.

Da come avrete capito, non è possibile recarsi in Cina senza aver effettuato le prenotazioni alberghiere e quindi senza aver pianificato un itinerario. Per questo, per facilitarvi la vita, ecco la pagina sulla Cina dalla quale prendere spunto.

Nicolo Sorsoli

Una passione: quella dei viaggi zaino in spalla. Uno dei cosiddetti backpackers, sempre alla ricerca di nuove mete e nuove storie da raccontare, con la speranza di poter trasmettere ciò che vivo a tutte le persone che leggeranno quanto scrivo.

Vedi tutte le storie

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *